The playground

More information here

Ov. 17, 1961: Albany Movement

Foto: (L-R) Thomas Chatmon, Marion King, un elettore non identificato, Jonathon King e Slater King partecipano alla registrazione degli elettori in Albany. Fonte: L Cochran Studios / A. E. Jenkins Photography. Il Movimento Albany è stato formato il nov. 17, 1961 quando, guidati dal Comitato di coordinamento nonviolento degli studenti, varie organizzazioni per i diritti […]
Registrazione degli elettori in Albany | Zinn Education Project

Foto: (L-R) Thomas Chatmon, Marion King, un elettore non identificato, Jonathon King e Slater King partecipano alla registrazione degli elettori in Albany. Fonte: L Cochran Studios / A. E. Jenkins Photography.

Il Movimento Albany è stato formato il nov. 17, 1961 quando, guidati dal Comitato di coordinamento nonviolento degli studenti, varie organizzazioni per i diritti civili si sono riuniti per sfidare la segregazione e lavorare per il diritto di voto. SNCC organizzatore Charles Sherrod ha spiegato la loro strategia:

Quando siamo arrivati ad Albany, la gente aveva paura, davvero paura. A volte camminavamo per le strade e i bambini ci chiamavano Freedom Riders e le persone che camminavano nella stessa direzione attraversavano la strada da noi, perché avevano paura; non volevano essere collegati con noi in alcun modo. …

Molti ministri avevano paura di farci usare le loro chiese, temevano che le loro chiese sarebbero state bombardate, che le loro case sarebbero state lapidate.

C’era paura nell’aria, e se dovessimo fare progressi sapevamo che dovevamo superare quella paura. Abbiamo pensato e abbiamo pensato. the e gli studenti erano la risposta.

Molti leader del Movimento nazionale per i diritti civili e dei media hanno considerato il Movimento Albany un fallimento perché non ha ottenuto molte concessioni dal governo locale. Tuttavia, Howard Zinn ha dichiarato che era più importante guardare l’impatto a livello di base.

È stato spesso detto, dai giornalisti, dagli studiosi, che Albany, in Georgia, è stata una sconfitta per il Movimento, perché non c’è stata una vittoria immediata sulla segregazione razziale in città. Mi è sempre sembrata una valutazione superficiale, un errore spesso commesso nel valutare i movimenti di protesta.

I movimenti sociali possono avere molte ” sconfitte — – non riuscendo a raggiungere obiettivi nel breve periodo — ma nel corso della lotta la forza del vecchio ordine inizia a erodere, le menti delle persone iniziano a cambiare; i manifestanti sono momentaneamente sconfitti ma non schiacciati, e sono stati sollevati, rincuorati dalla loro capacità di reagire. Albany fu cambiata per sempre dai tumultuosi eventi del 1961 e del 1962, tuttavia le cose sembravano uguali quando la situazione si calmò.

Scopri la storia del movimento Albany da:

  • Movimento per i Diritti Civili Archivio (una descrizione dettagliata di Albany, nel 1961-1962 da veterani del Movimento)
  • SNCC Digitale Gateway (profilo con link a documenti primari)
  • Nuova Georgia Encyclopedia (un approfondito articolo che ripercorre la storia di Albany il Movimento di ritorno alla Ricostruzione e post-prima GUERRA mondiale)
  • per i Diritti Civili Biblioteca Digitale (link a documenti, interviste e articoli)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.