The playground

More information here

Lavanda secca

Coltiva la lavanda per la sua bella e profumata presenza nel paesaggio, ma non fermarti qui. Questa bella erba ha molti usi in casa, la maggior parte dei quali inizia con lavanda secca. Raccogli i graziosi fiori viola per creare mazzi di lavanda essiccati o boccioli di lavanda essiccati per pot-pourri o bustine. Asciugare la […]

Coltiva la lavanda per la sua bella e profumata presenza nel paesaggio, ma non fermarti qui. Questa bella erba ha molti usi in casa, la maggior parte dei quali inizia con lavanda secca. Raccogli i graziosi fiori viola per creare mazzi di lavanda essiccati o boccioli di lavanda essiccati per pot-pourri o bustine. Asciugare la lavanda non è difficile. Impara come asciugare la lavanda.
L’essiccazione della lavanda inizia con la raccolta e questo processo varia a seconda di cosa farai con la lavanda essiccata. Se avete intenzione di fare secchi mazzi di lavanda, clip lavanda fioritura steli quando fioriture sono aperti alla base del picco o circa tre quarti dei fiori sono aperti su ogni stelo.
In attesa di tagliare lavanda in questa fase assicura avrete un gambo più robusto per lavorare con, così come teste di fiore grassoccio. A questo punto, i fiori di lavanda sono anche al loro apice per colore e fragranza. Il sole sbianca il colore dai fiori di lavanda, quindi mira a tagliarli non appena sono pronti. Se aspetti di tagliare i fiori di lavanda fino a quando tutti i boccioli non sono completamente aperti, i fiori si frantumeranno facilmente dopo che si sono asciugati.
Tagliare i fiori di lavanda al mattino dopo che la rugiada si è asciugata. Evitare di tagliare i gambi in una giornata piovosa. I fiori si asciugano meglio—con meno possibilità di muffa o muffa-quando sono asciutti per iniziare. Tagliare i gambi sul lato lungo, soprattutto se hai intenzione di fare una corona di lavanda. Puoi sempre tagliare i gambi dopo che si sono asciugati.
Per asciugare la lavanda, i gambi del fascio insieme in modo che i capolini siano allineati. Utilizzare due elastici per mazzo di lavanda essiccato-uno appena sotto i capolini e uno alla base dei gambi. Appendere i fasci a testa in giù per asciugare in un punto buio e caldo. Proteggere essiccazione lavanda dalla luce solare per mantenere il colore migliore, e posizionare un foglio sotto i fasci per catturare eventuali gemme o fioriture che potrebbero cadere. Dovresti aver essiccato i grappoli di lavanda in circa sette-10 giorni, a seconda dell’umidità.
Puoi anche asciugare la lavanda disponendo i gambi sciolti in un cesto o su uno schermo. Tenerli in un unico strato, se possibile. Nei climi secchi, i giardinieri a volte mettono steli di lavanda sciolti su un foglio o una tovaglia su un ponte o un vialetto, coprendo le fioriture con un altro foglio per tenere fuori i detriti. Questo metodo richiede in genere una settimana a 10 giorni per produrre lavanda secca, a seconda dell’umidità relativa.
Se i fiori sono sbocciati alle punte e si sta ancora voglia di raccogliere, nessuna preoccupazione. Basta tagliare i gambi e asciugare. Dopo che i fiori sono asciugati, è possibile raccogliere boccioli di lavanda da utilizzare in artigianato come pot-pourri, bustine o saponi.
Oppure puoi conservare i boccioli di lavanda essiccati per aggiungere il loro dolce sapore floreale alle creazioni della cucina. Come altre erbe, i boccioli di lavanda essiccati sono più potenti di quelli freschi. Quando le ricette richiedono lavanda fresca, sostituisci la metà di boccioli o fioriture di lavanda essiccate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.