The playground

More information here

L’ascesa di anti-social media

Facebook è stato lanciato nel 2004, partendo come una rete privata, in stile alumni, ma raggiungendo costantemente le masse negli anni successivi. Nel 2012, è diventata una società pubblica in borsa e stava generando milioni attraverso la pubblicità, pur rimanendo gratuito per gli utenti regolari. Twitter, un sito di micro-blogging, è stato lanciato nel 2006 […]

Facebook è stato lanciato nel 2004, partendo come una rete privata, in stile alumni, ma raggiungendo costantemente le masse negli anni successivi. Nel 2012, è diventata una società pubblica in borsa e stava generando milioni attraverso la pubblicità, pur rimanendo gratuito per gli utenti regolari.

Twitter, un sito di micro-blogging, è stato lanciato nel 2006 e nel 2012 aveva oltre 100 milioni di utenti in tutto il mondo e un quinto dei britannici avrebbe avuto un account. Mentre l’utilizzo è cresciuto per il sito, la crescita non sta accadendo così rapidamente come in passato ed è certamente inferiore a quanto gli analisti avevano previsto per i dati degli utenti in 2018.

Dato che una generazione cresciuta con i social media si sta lentamente rivoltando contro di essa, cosa significa per il social media marketing?

In breve, spetta a coloro che cercano di utilizzare i social media per il marketing per tenersi in sintonia con gli utenti e non con le piattaforme stesse. Mentre i siti di social media hanno team dietro di loro che affrontano i problemi che vengono propagandati, gli inserzionisti devono anche ascoltarli e adattare il loro marketing per adattarsi a ciò che gli utenti vogliono se vogliono rimanere su questi siti invece di unirsi all’ascesa di anti-social media.

Contenuti originali

Uno dei motivi per cui molti millennial più anziani si stanno allontanando dai social media è che non si fidano del contenuto che trovano su di esso. Molti ritengono che sia falso, contiene informazioni false o le immagini vengono modificate. Nessuno vuole comprare un prodotto o un servizio che non è come sembra nell’annuncio, né vogliono consumare informazioni che poi imparano era falso.

I marketer digitali possono contrastare questo esodo dei social media fornendo contenuti genuini e trasparenti quando si tratta di pubblicità. Quindi questo potrebbe significare utilizzare immagini che non vengono alterate drasticamente e fornire contenuti utili e interessanti per accompagnare gli annunci.

Account, marchi e prodotti attendibili

Analogamente al contenuto stesso generato, gli utenti desiderano che gli annunci provengano da una fonte attendibile. I marketer digitali si troveranno ora con il compito di trovare nomi affidabili per affiancare la pubblicità digitale. Questo può significare portare su celebrità o influenze online che hanno una buona reputazione tra il loro seguito e non sono stati associati con cattivo marketing in passato.

I marketer digitali dovrebbero anche assumersi la responsabilità di lavorare con marchi e prodotti di cui si fidano. Se il prodotto o il servizio è di alta qualità e fornisce valore al cliente, la pubblicità sui social network attirerà molto meno negatività. Assicurati come marketer di poterti fidare delle persone e dei prodotti con cui stai lavorando e, a loro volta, gli utenti si fideranno dei tuoi annunci.

Nuove reti di social media

Infine, le nuove reti di social media continueranno a comparire, con alcuni successi e altri falliti. Dopo tutto, abbiamo avuto MySpace prima che Facebook ha assunto e ora sembra millennials più giovani sono tutti su Instagram. La rete di condivisione di foto ha attualmente 500 milioni di utenti attivi al giorno e centinaia di migliaia che si uniscono ogni mese. I marketer digitali dovrebbero tenere d’occhio le prossime reti di social media in quanto spesso è l’early bird che cattura il worm e può costruire un seguito diventando un adattatore precoce.

Mentre il movimento anti-social media è certamente in aumento, le cifre mostrano ancora che la maggior parte dei social network sono in crescita. Per mantenere i clienti impegnati con gli inserzionisti, i marketer dovrebbero concentrarsi su contenuti di qualità e informazioni affidabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.