The playground

More information here

e ‘ finalmente ufficiale: le Anatre hanno assunto Dallas Eakins come nuovo allenatore

Nuova Anaheim Ducks coach di Dallas Eakins, a sinistra, è stato presentato con una Anatre jersey dal General Manager Bob Murray durante una conferenza stampa a Grande Parco di Ghiaccio a Irvine, CA on lunedì, giugno 17, 2019. Eakins è l’allenatore dei Ducks 10th. Recentemente è stato capo allenatore dei San Diego Gulls della American […]
Nuova Anaheim Ducks coach di Dallas Eakins, a sinistra, è stato presentato con una Anatre jersey dal General Manager Bob Murray durante una conferenza stampa a Grande Parco di Ghiaccio a Irvine, CA on lunedì, giugno 17, 2019. Eakins è l’allenatore dei Ducks 10th. Recentemente è stato capo allenatore dei San Diego Gulls della American Hockey League. (Foto di Paul Bersebach, Orange County Register/SCNG)

IRVINE-Alla fine, dopo che i giorni, le settimane e i mesi erano passati e le interviste erano state condotte, la scelta era ovvia. ” È sempre tornato a Dallas”, ha detto lunedì il direttore generale delle anatre Bob Murray. “È sempre tornato da lui.”

Dallas Eakins finalmente ha avuto la sua giornata davanti alle luci klieg, seduto accanto a Murray sul palco del nuovo impianto di pratica da 110 milioni di dollari dei Ducks mentre era stato presentato come il 10 ° allenatore nella storia della franchigia. Il processo di intervista è stato lungo, ma Murray non ha mai vacillato nella sua decisione.

Eakins, 52 anni, sarà l’uomo per aiutare a guidare le anatre in una nuova direzione, firmato un contratto di tre anni. Era la selezione più logica, avendo fatto da mentore a molte delle migliori prospettive della franchigia nelle sue quattro stagioni come allenatore della squadra di successo dei Ducks, i San Diego Gulls.

“Stiamo girando la pagina”, ha detto Murray, riferendosi a un progetto di rimodellamento in corso che è iniziato sul serio quando ha licenziato Randy Carlyle come allenatore febbraio. 10, dopo le perdite in 19 di 21 giochi inviato le Anatre a spirale al fondo della classifica generale della NHL.

“Questa è solo una progressione naturale per un ragazzo che ha allenato la maggior parte dei ragazzi di questa squadra. Ho detto all’inizio, stavo per prendere il mio tempo e assicurarsi che San Diego era finito di giocare (nei playoff Calder Cup della AHL) prima ho iniziato a cercare un allenatore.”

Il lungo processo non faze Eakins.

“La mia intervista è andata avanti per quattro anni”, ha detto.

Murray ha fatto la sua due diligence, però. Ha intervistato un certo numero di candidati, tra cui Dallas Stars assistenti allenatori Rick Bowness e Todd Nelson, New York Islanders assistente Lane Lambert e Minnesota-Duluth allenatore Scott Sandelin. Ha detto che ha imparato molto, che era il punto.

“C’erano molte brave persone con cui ho parlato”, ha detto Murray. “È stato un buon processo per questa organizzazione.”

Eakins eccelleva nel costruire relazioni con giocatori come Max Comtois, Max Jones, Isac Lundeström, Sam Steel e Troy Terry mentre era a San Diego. Il suo entusiasmo è stato contagioso e ha contribuito a spingere i Gulls alla loro prima apparizione nelle finali della Western Conference la scorsa stagione.

Eakins è in netto contrasto con Carlyle, il cui approccio dal naso duro grattugiato sulle anatre e, alla fine, ha portato al suo licenziamento. Carlyle potrebbe essere scontroso nel migliore dei tempi, e mentre il messaggio avrebbe potuto essere quello giusto, a volte, il messaggero era tutto sbagliato a metà stagione.

“Abbiamo sentito molte cose positive su di lui dai giovani in arrivo”, ha detto il difensore di Ducks Hampus Lindholm, che ha partecipato alla conferenza stampa e ha parlato con i giornalisti di Eakins. “Sono entusiasta di avere un nuovo stile di coaching.

“Ha interagito con i giocatori un po’ di più, e le squadre in cui sono stato hanno avuto successo lo hanno avuto. Dobbiamo farlo insieme. Non possiamo combattere l’uno contro l’altro. Abbiamo avuto allenatori della vecchia scuola qui e lui porta un nuovo modo.”

I Ducks saranno il secondo lavoro di coaching NHL di Eakins. Ha anche allenato i perpetuamente ricostruzione Edmonton Oilers per 113 partite in 2013-14 e 2014-15, andando 36-63-14 prima di essere licenziato all’inizio della sua seconda stagione. Murray poi lo assunse per allenare i Gulls il 26 giugno 2015.

Eakins ha detto che ha imparato dai suoi fallimenti a Edmonton. L’esperienza non è stata una perdita totale.

“Stavamo partendo da zero lì”, ha detto di unirsi agli Oilers dopo due stagioni come assistente allenatore con i Toronto Maple Leafs e quattro come capo allenatore della loro squadra di AHL, i Toronto Marlies. “Quello di cui sono così entusiasta qui è che non sto partendo da zero. Sto partendo dall’esperienza.”

Bene, sì e no.

Le anatre non sono un contendente alla Stanley Cup pronto per qualsiasi sforzo di immaginazione, anche se a giudicare dalla peggiore corsa dei St. Louis Blues al campionato la scorsa stagione e l’espansione Vegas Golden Knights’ carica alla finale due stagioni fa, tutto è possibile.

Bottom line: I Ducks sono nel bel mezzo di una fase di transizione dopo aver perso i playoff per la prima volta in sette stagioni la scorsa stagione. Erano 35-37-10, sesto nella Pacific Division a otto squadre e 13 ° nella Western Conference a 15 squadre.

La carriera di Ryan Getzlaf si sta esaurendo, il linemate di lunga data Corey Perry dovrebbe essere scambiato o acquistato dal suo contratto entro la fine del mese, i giorni di gioco di Ryan Kesler potrebbero essere finiti dopo aver subito un intervento chirurgico all’anca il mese scorso e un branco di giovani dalla faccia fresca attende.

“Questo lavoro è diverso”, ha detto Eakins di allenare le anatre. “Stiamo cercando di transizione questa squadra. Nel (AHL), stai cercando di sviluppare. Sempre. Si spera, si può fare che in un ambiente vincente. Qui, come abbiamo transizione questa squadra, stiamo andando a cercare di vincere.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.